Rivestimenti di facciata

Il rivestimento di facciata rappresenta un formidabile strumento per dare un’immagine personalizzata ai fabbricati di nuova costruzione e nella ristrutturazione di vecchi edifici, per rinnovarne i tratti architettonici e creare nuovi temi estetici. In funzione del materiale scelto, la Ruta s.r.l. è in grado di proporre svariate tecniche di posa in grado di fornire al progettista e al cliente finale gli strumenti per sviluppare e realizzare la propria idea progettuale, beneficiando al contempo dei vantaggi offerti dalla ventilazione della facciata.

 

Sistema con lastre aggraffate

Lastre aggraffate I sistemi aggraffati identificano un tipo di giunzione longitudinale dei nastri o delle lastre metalliche, usate per il rivestimento di coperture e facciate in laminati metallici.

Tali sistemi, sviluppatisi fin dall’inizio del secolo scorso nell’Europa Settentrionale, sono caratterizzati da una definizione discreta e da una flessibilità di dettaglio, elementi che ne hanno favorito l’affermazione anche nel mondo dell’architettura mediterranea. I sistemi aggraffati sono distinti in aggraffatura doppia e aggraffatura angolare, come illustrato in figura; la posa delle lastre può avere uno sviluppo verticale, orizzontale ed obliquo. Il fissaggio delle lastre avviene su un piano continuo e gli elementi di fissaggio sono completamente a scomparsa.

 

Sistema a doghe

doghe 2 Il sistema a doghe prevede degli elementi di rivestimento caratterizzati da bordi ripiegati su tutti e quattro i lati. Il sistema viene installato in presenza di fughe orizzontali e verticali, consentendo una facile lettura dei singoli elementi di cui è costituita la facciata, e realizzando un gioco di ombre che fornisce un gradevole effetto di tridimensionalità del rivestimento. Il sistema a doghe è caratterizzato, inoltre, da una notevole  versatilità, derivante dalla possibilità di realizzare doghe di diversa dimensione sia in altezza che in lunghezza, eventualmente sfalsandone gli allineamenti in fase di montaggio, conferendo alla facciata i più svariati effetti di movimento, ritmo e profondità. Gli elementi di fissaggio delle doghe, a loro volta ancorati alla sottostruttura, sono completamente a scomparsa.

 

 

Sistemi con piccoli elementi – scaglie e scandole

piccoli elementiI sistemi con piccoli elementi sono largamente usati per proteggere dalle intemperie gli edifici, sia sulle falde che sulle facciate; spesso sono preferite alle lastre e alle doghe per la loro forma e per la dimensione contenuta, allo scopo di aggiungere valenza decorativa all’edificio. Hanno in genere forma quadra, rettangolare o romboidale e non presentano fissaggi a vista.

 

 

 

 

Sistemi con pannelli estrusi e profilati

Pannelli estrusiL’utilizzo di pannelli estrusi per il rivestimento di facciate è particolarmente indicato in ambito industriale, laddove non sia necessario rivestire superfici particolarmente movimentate, ma si voglia ugualmente conferire al manufatto un aspetto moderno, beneficiando dei vantaggi della facciata ventilata.  Il sistema necessita di una rigorosa progettazione della distribuzione dei fissaggi, che avviene normalmente con viti o rivetti a vista e/o a scomparsa. La sezione dei pannelli estrusi può essere a onda, a zeta, a guscio e a trapezio e la disponibilità degli stessi è in funzione del materiale desiderato.

 

 

 

Sistemi con pannelli compositi o compatti

Pannelli compositi e compatti Questa tipologia di rivestimento è particolarmente indicata quando l’idea progettuale prevede elementi di grandi dimensioni, superfici curve o quando si vuole conferire al rivestimento un particolare ritmo, scandito dall’avvicendarsi di elementi di diversa dimensione e colore.

I pannelli compositi sono realizzati mediante due lamine d’alluminio preverniciato a fuoco con interposta un’anima di polietilene. Essi combinano flessibilità, durata, resistenza alle intemperie e assenza di manutenzione.

I pannelli compatti, laminati ad alta pressione con superficie decorativa integrata, sono realizzati dalla combinazione di fibre a base legno e resine termoindurenti. Essi si presentano come elementi particolarmente stabili e densi, assicurando flessibilità e fornendo enormi possibilità progettuali in termini di dimensioni e colore della finitura.

Per entrambe le tipologie di pannello è possibile effettuare fissaggi nascosti o a vista.

 

Ruta s.r.l
PIVA 02449140645 - capitale sociale 100.000 € i.v. - Num.Iscrizione R.I. AV 158947
via Mercoglianopitya, 10 83013 - Mercogliano (AV) - Italy
tel. +39 (0)825.685490 fax +39 (0)825.681530