Il legno lamellare

L’utilizzo del legno lamellare, come del legno in generale, è l’espressione di un modo nuovo di usare un materiale antico quanto la storia abitativa dell’uomo.

L’impiego del legno lamellare trova sempre più spazio soprattutto nel settore delle strutture a grandi luci e dimensioni e in quello della ristrutturazione (nei centri storici troviamo la gran parte dei solai e dei tetti realizzati in legno). E’ possibile progettare e realizzare elementi di forma e dimensione volute, senza limiti derivanti dalla dimensioni dell’albero. Il limite dimensionale di una trave in legno lamellare è dato sostanzialmente dalla possibilità di trasporto e messa in opera della stessa.

La caratteristiche tecnologica di questo materiale è infatti di essere ottenuto mediante l’incollaggio di lamelle in legno sovrapposte a fibre parallele, con giunti trasversali a pettine sulle singole lamelle in modo da formare elementi strutturali ad ampia flessibilità compositiva e formale, non privi di una certa validità estetica (archi anche a sezione variabile). E’ definibile, quindi, come un materiale composito, costituito essenzialmente da legno naturale di cui mantiene i pregi:

  • elevato rapporto tra resistenza meccanica e peso
  • buon comportamento in caso di incendio

La necessità di produrre questo tipo di legno deriva dal fatto che in natura non esistono materiali idonei a soddisfare tutte le esigenze progettuali e costruttive dell’uomo, soprattutto per oltrepassare limiti dimensionali con curvature precise e dal raggio desiderato.

L’utilizzo del legno nelle costruzioni trova sempre più spazio, offrendo una serie di vantaggi che lo rendono il materiale del futuro, tra cui:

Adattabilità: per le sue caratteristiche estetiche e meccaniche, il legno può adattarsi a qualsiasi luogo, a terreni con debole portata o forte pendenza senza pregiudicare la stabilità del sito; consente una libertà di espressione architettonica assoluta. Inoltre è un materiale abbinabile a numerosi altri materiali, modulabile, flessibile, e permette di realizzare interni gradevoli, caldi e personalizzati.

Leggerezza: la leggerezza unita alla solidità del legno presenta grossi vantaggi nelle costruzioni. Grazie all’utilizzo del legno, infatti, avremo bisogno di fondamenta meno imponenti di quanto non siano necessarie in fabbricati realizzati con strutture tradizionali.

Comfort ambientale: la comodità di una residenza, di uno studio professionale o di un ufficio è fondamentale per il benessere di chi lo utilizza e ci vive per gran parte della giornata. A tal fine, è fondamentale l’isolamento termico: in estate il calore deve rimanere all’esterno, mentre in inverno il calore deve restare all’interno. Tutti questi requisiti vengono soddisfatti in modo eccellente dalle case in legno di ultima generazione. Anche la struttura delle pareti con l’impiego di materiali organici rende la casa più accogliente.

Salubrità ed ecosostenibilità: il legno è un materiale vivo che respira, non rilascia radioattività, gas, polveri o energia elettrostatica, è un eccellente regolatore termico e igrometrico, ed è riciclabile all’infinito; rispetta l’equilibrio ecologico del pianeta!

Velocità di realizzazione: la prefabbricazione di tutti gli elementi che compongono una struttura in legno, sulla base di una precisa progettazione esecutiva e strutturale, permette di eliminare ogni lavorazione in cantiere, a garanzia di una altissima qualità dell’opera finita e di una veloce realizzazione.

Ruta s.r.l
PIVA 02449140645 - capitale sociale 100.000 € i.v. - Num.Iscrizione R.I. AV 158947
via Mercoglianopitya, 10 83013 - Mercogliano (AV) - Italy
tel. +39 (0)825.685490 fax +39 (0)825.681530